Fabio…

..che buffo!ho iniziato a scrivere questo blog un pò per gioco e un pò per curiosità…ho cercato di fare una divisione ultra precisa e ordinata delle varie categorie per non creare confusione in chi legge,e mi sono reso conto soltanto ora che ho quasi raggiunto quota 38 post scritti,che manca una sezione di me che non si limita a trattare del mio lavoro o delle mie passioni,ma che scava un pò più in profondità,fino a raggiungere il mio animo,per farmi conoscere un pò meglio da voi,sempre se riesco ad essere bravo con le parole..per conoscere Fabio e le sue mille sfaccettature!

Fabio nasce a Roma 31 anni fa,l’11 agosto..mitica annata del ’77,l’annata dei fenomeni!e si divide per i primi anni di vita tra Frankfurt am Main e Anzio,dove vive la famiglia di sua mamma.Ha 2 sorelle,entrambe più piccole di lui..una annata ’82 e una annata ’95 (posso confermare che è l’annata peggiore!)..Mamma Sonia,una volta resasi conto che la Germania non è ambiente per lei,decide di fare baracche e burattini,di prende i suoi,all’epoca,due fagotti e di tornare in Italia per “accasarsi” definitivamente ad Anzio,posto di mare che farebbe sicuramente bene a quel cerotto di figlio più grande (me medesimo!).Caricati i bagagli in macchina,una Wolsvagen Maggiolone dell’ 80 completamente arancione,Fabio,sister,Mamma Sonia e Papà Nando partono diretti verso il mare e l’Italia!

Anzio è il posto in cui io sono cresciuto..un posto che mi è sempre piaciuto,nonostante da piccolo l’abbia frequentato davvero poco;i miei genitori hanno sempre lavorato facendo grossi sacrifici,di conseguenza noi venivamo lasciati a casa di mia nonna materna a giocare,guardare la tv e a cucire (ebbene sì,sono un di quei pochi uomini in grado di fare il mezzo punto e il punto croce..senza giocattoli il tempo doveva pur passare in qualche modo!).Ho passato sinda piccolo periodi non troppo facili,soprattutto sul piano economico,e nella mia stessa situazione si è trovata anche mia sorella Vale..nonostante tutto però,conservo dei ricordi nitidi e perfetti della mia infanzia,che è stata a dir poco strepitosa..il periodo più bello e puro di tutta la mia vita..

 

Sono cresciuto mantenendo un carattere abbastanza tranquillo..sono rimasto un tipo schivo e taciturno,non tanto nello scrivere (dal momento che mi trovo qui nel web a parlare della mia vita a gente sconosciuta) quanto negli atteggiamenti..non amo il caos,la baldoria,il casino,il vociare alto..amo la quiete e spesso il silenzio..amo cantare come un matto e ascoltare musica dalla mattina alla sera,compresa la musica classica che mi fa sentire pace ovunque..

..6 anni fa,il periodo più difficile..è venuta a mancare mia mamma all’età di 44 anni..da qui,un pò per rabbia,un pò per vocazione ho deciso di laurearmi in scienze infermieristiche (il rimpianto più grande è che lei non mi abbia potuto vedere laureato quel giorno) presso l’Università la Sapienza di Roma con un punteggio di 108..e ora mi ritrovo a fare l’infermiere in un reparto di ortopedia🙂..ho toccato il fondo tante volte,e probabilmente lo toccherò ancora..ho provato più di qualche volta a farla finita,e non me ne vergogno,ma quando lotti,lotti e lotti ancora senza vedere risultati,è più che normale dopo un pò perdere la fiducia e la speranza in ogni cosa..l’importante è rialzarsi..Ho cercato e sto cercando di mandare avanti una famiglia nel migliore dei modi..ho una sorella più piccola,ha 13 anni,e non vi dico con lei quanto sia evidente lo scontro generazionale!cerco cmq di non farle mancare niente…di concederle ogni cosa e di viziarla senza però fargli mancare un’educazione basata sui sani principi..

Fabio non è speciale o particolare..Fabio è un tipo normale,che può piacere o non piacere..ah,a proposito di piacere o meno,non mi sono descritto!Sono alto 184 cm con tutte le scarpe!peso 73 Kg (lo so,per favore non commentate..)..sono un pò vanesio,ho il complesso delle orecchie lunghe e dei capelli che non stanno sistemati..ho gli occhi verdi e tutto sommato posso sembrare un tipo piacente (anche se lo vede la mia ragazza e non io…sarà che lei è di parte?!)..mi piacciono le more,le ragazze simpatiche e educate soprattutto..

Mi guardo allo specchio e assomiglio tantissimo a mio padre..in ogni cosa,perfino nella forma dei piedi!..a volte forse non riesco ad ammetterlo,ma lui è il mio idolo,anche se mi fa incazzare praticamente ogni volta che ci rivolgiamo parola..è un bambino mai cresciuto..e io mi sento troppo carico di responsabilità sulle mie spalle,quando in realtà dovrebbe essere il contrario..Spesso mi chiamano “l’uomo di vetro” per via della mia salute gracile..sono perennemente raffreddato o malato cn qualche doloretto di ossa o mal di testa,eppure mi ingozzo come un pozzo senza fondo senza poi prendere neanche un etto..

Ho già scritto in qualche altro post che a 31 anni ormai considero il mio cuore un ammasso di pezzetti incollati tra loro con un pò di vinavil,nonostante tutto però cerco di godermi le piccole emozioni,non senza paturnie e paure,che spero un giorno possano passare..Questa è la prima puntata di ME..non so se mi fermerò qui a raccontare,o se troverò altro da aggiungere,dire o modificare..questo sarà il tempo a deciderlo,non sarò di certo io e non sarete di certo voi..

..nella speranza un giorno di piacermi..

~ di statuario su ottobre 12, 2008.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: