L’infermiere

Il decreto 739/94 sulla determinazione del profilo professionale dell’infermiere rappresenta una pietra miliare nel processo di professionalizzazione dell’attività infermieristica.

Il Dm 739/94 riconosce l’infermiere responsabile dell’assistenza generale infermieristica, precisa la natura dei suoi interventi, gli ambiti operativi, la metodologia del lavoro, le interrelazioni con gli altri operatori, gli ambiti professionali di approfondimento culturale e operativo, le cinque aree della formazione specialistica (sanità pubblica, area pediatrica, salute mentale/psichiatria, geriatria, area critica).

Il profilo disegnato dal decreto è quello di un professionista intellettuale, competente, autonomo e responsabile.

Analoga definizione dei campi di attività e delle competenze viene stabilita anche per l’infermiere pediatrico (Dm 70/97) e per altri venti profili professionali, tra cui figurano quello dell’assistente sanitario (Dm 69/97), dell’ostetrica, del terapista della riabilitazione, del tecnico di laboratorio ecc.

Io infermiere mi impegno nei tuoi confronti a:

  • PRESENTARMI al nostro primo incontro, spiegarti chi sono e cosa posso fare per te.
  • SAPERE chi sei, riconoscerti, chiamarti per nome e cognome.
  • FARMI RICONOSCERE attraverso la divisa e il cartellino di riconoscimento.
  • DARTI RISPOSTE chiare e comprensibili o indirizzarti alle persone e agli organi competenti.
  • FORNIRTI INFORMAZIONI utili a rendere più agevole il tuo contatto con l’insieme dei servizi sanitari.
  • GARANTIRTI le migliori condizioni igieniche e ambientali.
  • FAVORIRTI nel mantenere le tue relazioni sociali e familiari.
  • RISPETTARE il tuo tempo e le tue abitudini.
  • AIUTARTI ad affrontare in modo equilibrato e dignitoso la tua giornata supportandoti nei gesti quotidiani di mangiare, lavarsi, muoversi, dormire, quando non sei in grado di farlo da solo.
  • INDIVIDUARE i tuoi bisogni di assistenza, condividerli con te, proporti le possibili soluzioni, operare insieme per risolvere i problemi.
  • INSEGNARTI quali sono i comportamenti più adeguati per ottimizzare il tuo stato di salute nel rispetto delle tue scelte e stile di vita.
  • GARANTIRTI competenza, abilità e umanità nello svolgimento delle tue prestazioni assistenziali.
  • RISPETTARE la tua dignità, le tue insicurezze e garantirti la riservatezza.
  • ASCOLTARTI con attenzione e disponibilità quando hai bisogno.
  • STARTI VICINO quando soffri, quando hai paura, quando la medicina e la tecnica non bastano.
  • PROMUOVERE e partecipare ad iniziative atte a migliorare le risposte assistenziali infermieristiche all’interno dell’organizzazione.
  • SEGNALARE agli organi e figure competenti le situazioni che ti possono causare danni e disagi.
Annunci

~ di statuario su ottobre 7, 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: